News

27/02/2019

I lavoratori e le lavoratrici della scuola approvano l’ipotesi di C.C.N.I. mobilità

A seguito dell’ordine del giorno approvato dal Comitato Direttivo Nazionale della FLC CGIL, abbiamo svolto la consultazione degli iscritti e delle iscritte sulla pre-intesa del C.C.N.I. mobilità 2019/2022 sottoscritta il 31 dicembre 2018 e relativo al personale docente, educativo ed ATA della scuola.
L’ipotesi di C.C.N.I., di cui è in corso l’iter di verifica e autorizzazione, assume grande rilievo: supera definitivamente i paletti imposti dalla legge 107/15 in materia di titolarità d’ambito e di chiamata diretta, ripristinando in pieno l’esercizio delle preferenze su scuola, le tre fasi delle operazioni e il ruolo della contrattazione nel definire i criteri di assegnazione nelle sedi fuori dal comune.
Risultano incrementate le quote destinate ai trasferimenti interprovinciali e quelle destinate alla mobilità professionale nei licei musicali.
Il CCNI ha vigenza triennale ma, è bene ricordare, la possibilità di presentare domanda rimane garantita ogni anno. Abbiamo raccolto il parere dei lavoratori e delle lavoratrici nel corso delle 8 assemblee distrettuali svoltesi nel periodo   12-22 febbraio 2019. Hanno avuto accesso alla consultazione tutti i partecipanti alle assemblee (iscritti e non iscritti alla FLC CGIL).
Questi gli esiti:
FAVOREVOLI :  86%
CONTRARI:       1,37%
ASTENUTI:       12%
Il dato nazionale della consultazione rappresenta:
FAVOREVOLI:  96,63% 
CONTRARI:      1,92% 
ASTENUTI:       1,45%
L’ esito conferma largamente il giudizio positivo sul C.C.N.I. e dà quindi pieno mandato alla FLC CGIL per la firma definitiva del contratto.