News

14/10/2020

Scuola: 14 ottobre sit in davanti la Prefettura

Sono state un centinaio le iniziative sparse sul territorio nazionale per chiedere stabilità al lavoro e sicurezza nelle scuole. Un insieme di manifestazioni e sit-in davanti alle Prefetture e agli uffici scolastici regionali per una scuola in presenza, con tutte le garanzie necessarie: a partire dagli organici, e poi gli spazi e le misure di sicurezza.
A Udine (vai alla galleria) le organizzazioni sindacali unitarie sono state ricevute nella mattinata di mercoledì 14 ottobre dal Prefetto, a cui hanno esposto la grave situazione di inizio anno in cui versano le scuole della provincia.
Nel pomeriggio si sono ritrovati davanti la Prefettura, per un sit in che ha visto la presenza di molti precari seriamente preoccupati per l’imminente concorso straordinario, in un momento di emergenza sanitaria e che vedrà circa 500 aspiranti recarsi in Lombardia.
“Le scuole hanno riaperto – osservano i segretari generali dei sindacati scuola promotori delle iniziative nelle città – ma la didattica non decolla perché mancano i docenti. Inutile dire che le misure da prendere dovevano essere di altro tipo, prova ne sono i buchi di organico e le mancanze strutturali. Ora bisogna intervenire rapidamente”.
“Lo svolgimento in presenza delle prove concorsuali in piena emergenza pandemica esclude dalla possibilità di partecipazione tutti i precari in situazione di quarantena in concomitanza della prova e nello stesso tempo contribuisce ad aumentare i rischi di contagio” ribadiscono i leader dei sindacati scuola.
Queste le proposte al centro della giornata di mobilitazione:
stabilizzare tramite prova orale e valutazione di titoli i docenti con tre anni di servizio: l'unico modo per garantire in tempi brevi e certi la copertura delle cattedre e la continuità didattica.
stabilizzare su sostegno tramite prova orale i docenti specializzati: personale già selezionato per garantire la continuità didattica agli alunni con disabilità
avvio dei percorsi abilitanti a regime per tutti e in particolare per i docenti con 3 anni di servizio

#RENDIAMOSTABILEILLAVORO
#RENDIAMOSICURELESCUOLE