News

29/01/2021

Ape Sociale e Opzione Donna: domande dal 1 febbraio 2021

Il Ministero ha pubblicato il 29 gennaio 2021 una nota che integra la circolare 36103 del 13 novembre 2020, recante le disposizioni della Legge di Bilancio per il 2021 in materia di proroga del regime pensionistico sperimentale donna e dell’Istituto dell’Ape sociale.
Opzione donna
I requisiti richiesti per le dimissioni dal servizio e per l’accesso all’assegno pensionistico sono:
Almeno 58 anni di età e almeno 35 anni di anzianità contributiva, maturati al 31 dicembre 2020.
Le domande di dimissioni dal servizio andranno prodotte tramite le istanze online che saranno attive:
dal 1 febbraio 2021 al 28 febbraio 2021.
Ricordiamo:
Il calcolo dell’assegno pensionistico avverrà utilizzando il metodo contributivo per tutta l’anzianità maturata alla data delle dimissioni.
Non è possibile l’utilizzo del cumulo gratuito per raggiungere l’anzianità richiesta.
APE SOCIALE
Il finanziamento dell’istituto dell’APE sociale è stato prorogato al 31 dicembre del 2021.
Il personale interessato, una volta riconosciuto dall’INPS il diritto all’accesso all’Ape sociale, potrà presentare, in modalità cartacea, la domanda di dimissioni dal servizio al Dirigente della scuola di titolarità entro il 31 agosto 2021.
L’APE Sociale ha la funzione di agevolare l’uscita dal lavoro per specifiche categorie che si trovano in situazioni di svantaggio, come disoccupati, invalidi o addetti a mansioni gravose, tra cui le docenti della scuola dell’infanzia.
Per avere ulteriori chiarimenti vi consigliamo di recarvi presso le nostre sedi FLC CGIL e il nostro Patronato INCA CGIL. Avrete a disposizione una consulenza competente per una scelta, quella del pensionamento, che diventa ogni anno più complessa.